Una classe politica ed amministrativa seria....

 

Nota condivisibile quella di Gianni Bonfadini che, sul Giornale di Brescia del 09/01/2016, analizza l'assurda situazione che sta vivendo il presidente di Cogeme, avv. Giuseppe Mondini, eletto tre mesi fa con il voto favorevole del sindaco di Rovato e a cui quest'ultimo ha chiesto le dimissioni senza spiegarne i motivi. Se non dire che "...non si sente più rappresentato....." dal presidente Mondini.

 

Sulla vicenda abbiamo già preso netta posizione attraverso una nota ufficiale diffusa poco prima di Natale e, dopo il dibattito avvenuto nella seduta del consiglio comunale del 18/12/2015.

 

In attesa dell'assemblea dei soci di Lunedì 11 Gennaio ne approfitto per rilanciare un appello agli amministratori con responsabilità decisionali, sindaci in testa. In questa fase essi dovrebbero avere un unico obiettivo: la scrittura di un piano industriale per la nuova LGH che riservi ai nostri territori la giusta attenzione, il rispetto delle garanzie occupazionali, un serio progetto di sviluppo.

 

E per dirla con la nota di Bonfadini: "questo è quanto ci si aspetterebbe, d'ora in avanti, da una classe politica e amministrativa seria".

 

Mi spiace ribadirlo ma con la richiesta di dimissioni avanzata al presidente di Cogeme  dal sindaco rovatese, peraltro rimasto desolatamente solo in questo assurdo atteggiamento, le succitate caratteristiche di serietà la maggioranza rovatese non sa nemmeno lontanamente cosa siano.

Scrivi commento

Commenti: 0