La rivoluzione ....delle dentiere.

Anni a sentirci raccontare dell'eccellenza lombarda nella sanità, del fatto che in Lombardia il "pericolo" era l'invasione di profughi (ve lo ricordate Salvini al mercato di Rovato cosa disse sull'ipotetico assalto alla comunità riferendosi alle conseguenze di un'eventuale vittoria alle comunali di "...quello là..."  che era poi il sottoscritto), che il presunto malaffare dell'epoca formigoniana era stato reciso con l'avvento di Maroni alla presidenza della Regione Lombardia ecc ecc. Per inciso a Ottobre 2012 eravamo sotto il "Pirellino" di via Dalmazia a dire queste cose. Poi vennero le inchieste sui rimborsi regionali ben note anche a Rovato e nonostante tutto i Lombardi scelsero Maroni alle elezioni regionali del 2013.

Oggi in Consiglio Regionale è stata discussa e respinta la mozione di sfiducia nei confronti del presidente Maroni. Qui i video degli interventi del segretario regionale Alfieri e del presidente della Commissione Regionale Antimafia Gianni Girelli.

Dopo l'inchiesta che riguarda il padre della riforma sanitaria regionale sulle forniture odontoiatriche (e non solo) un dato politico è certo:

la rivoluzione maroniana delle scope verdi e quella salviniana delle ruspe hanno lasciato il posto a una nuova rivoluzione, quella delle dentiere. Di bassa qualità.

 

Scrivi commento

Commenti: 0