"Busta paga" da consigliere comunale

 

Come ho sempre fatto da quando a vario titolo rivesto un ruolo pubblico in consiglio comunale a Rovato (cioè dal 2007) pubblico l'ammontare dei gettoni di presenza per le sedute di consiglio comunale e commissioni consigliari per l'intero anno 2015. 

Qui accanto la scannerizzazione della "busta paga" da cui si evince la mia partecipazione a 6 sedute consigliari, per inciso il 100% delle presenze, per la ragguardevole cifra di 95.47€.

 

Perchè la pubblico?

Per trasparenza innanzitutto. E la trasparenza la si deve tradurre in atti e non solo in annunci. 

Ma anche per segnalare ai qualunquisti di professione che chi ha un impegno pubblico come consigliere comunale in Comuni anche delle dimensioni di Rovato, lo fa praticamente a titolo volontario.

Studiare gli atti amministrativi, prepararsi alle sedute, avanzare proposte per la comunità, controllare le scelte della maggioranza sono un impegno quotidiano. La "busta paga" qui di fianco testimonia che la motivazione per cui lo si fa non è certamente quella economica. Soprattutto quando si è in minoranza, situazione in cui molti letteralmente "scompaiono". Salvo riapparire quando ci sono le elezioni comunali vicine: basti vedere le ultime per dire se sbaglio.  Io e tutto il gruppo del PD non siamo mai stati abituati a lavorare così.

Buona lettura.

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0