Una "primavera" di cambiamento. Basta vittime di mafia!

 

Primi giorni di primavera. Oggi, 21 Marzo, giornata nazionale del ricordo delle vittime di mafia.

Perchè dopo i rigori dell'inverno dell'illegalità, del malaffare, del qualunquismo del "tanto non cambierà mai nulla", dell'accondiscendenza di alcuni uomini e donne delle istituzioni, del "me ne frego" arrivi la primavera del rispetto delle regole, dell'economia responsabile, del rispetto delle istituzioni oltre le contingenze, del "mi interessa"  e della partecipazione attiva.

A due giorni dal 22-esimo anniversario dell'omicidio di Don Giuseppe Diana non trovo altre parole per descrivere la mia partecipazione non solo virtuale a questa giornata di commemorazione.

 

Scrivi commento

Commenti: 0