Ciao Rosa....

In questi giorni, purtroppo, sono mancate alcune persone con le quali a vario titolo ho condiviso un pezzo di strada. Voglio ricordare con affetto e stima Rosa Serra che per anni, dalla piccola frazione di S.Giorgio, insieme all'inseparabile marito Mario ci ha sostenuto nelle tante battaglie ambientali che abbiamo intrapreso. Con la memoria vado agli innumerevoli presidi a Milano in Regione Lombardia o presso il settore ambiente della Provincia in via Milano a Brescia all'epoca dell'approvazione del piano cave provinciale. Piano di settore che per Rovato voleva dire l'apertura della cava Bonfadina, oltre che l'incremento dei volumi per la Macogna. Quanti pulmann, quanti tornelli da superare per arrivare nelle sedi dove si decideva.

Qui un video di un presidio fatto al Pirellone, sede di Regione Lombardia sempre sulle conseguenze ambientali di cave e discariche nel nostro territorio del Novembre 2009.
 

Pur abitando relativamente lontano dalle suddette aree problematiche era in prima fila a sostenere la richiesta di una comunità più vivibile, ove l'interesse di pochi non prevalesse sul diritto alla salute e a una migliore qualità di vita per tutti. Ma anche successivamente ho sempre avuto da parte sua e di suo marito Mario un grande sostegno umano e morale nel corso degli anni. Con la sua semplicità accompagnata da una contagiosa schiettezza. Grazie Rosa, per esserci sempre stata, per l'amicizia di questi anni e per l'aiuto.

Con stima, Angelo.

 

P.S. La foto raffigura una delle tante manifestazioni a cui Rosa non fece mancare la sua presenza. Qui eravamo in piazza a Travagliato il 21 Febbraio del 2009 alla conclusione di un corteo in cui chiedevamo un Ovest bresciano più vivibile.

 

Scrivi commento

Commenti: 0