Nascondersi dietro un dito: resoconto consiglio comunale 20/07/2017

Nella scorsa seduta del consiglio comunale, insieme ai capigruppo di Rovato Civica e Semplicemente per Rovato ho chiesto chiarimenti al sindaco e al segretario comunale sul documento arrivato in municipio qualche giorno fa dal Ministero dell'Interno per il tramite della Prefettura di Brescia. Lo riporto in calce a questo post insieme al resoconto del consiglio comunale affinchè nella massima trasparenza tutti i cittadini lo possano leggere. In questa comunicazione il Ministero dell'Interno, non le opposizioni consigliari, parla di "...due assessori esterni del comune di Rovato che, essendo debitori dell'ente, hanno ottenuto dall'amministrazione comunale una dilazione di pagamento rispettivamente per debiti tributari e per una sanzione pecuniaria derivante da violazione del codice della strada."

Surreale il dibattito che ne è scaturito.

Vergognosi i toni tenuti dal sindaco che ha accusato le minoranze che si sono rivolte al prefetto per chiarimenti di essere "correi" con i diffusori del volantino anonimo che quest'inverno accusò 3 assessori e un consigliere di maggioranza di avere debiti per tributi comunali non pagati per cifre ingenti.
Al sindaco non è chiaro evidentemente che noi facciamo battaglia politica alla luce del sole e nell'interesse della comunità e non con volantini falsamente firmati. Piuttosto il sindaco e la sua maggioranza la smettano di lamentarsi e chiariscano una volta per tutte se vi sono tra di loro amministratori che, personalmente o tramite società di cui sono amministratori/soci, detengono tributi comunali non pagati.  E' inammissibile che dopo 8 mesi non lo abbiano ancora fatto trincerandosi dietro motivazioni di privacy non rispondendo nemmeno stavolta alla domanda: "A quanto ammontano i presunti debiti?"
Download
Resoconto_Consiglio_Comunale_2017-07-20.
Documento Adobe Acrobat 170.7 KB
Download
Comunicazione_Prefettura_Viminale.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.2 MB

Scrivi commento

Commenti: 0