· 

Resoconto consiglio comunale del 06/05/2019: votato all'unanimità il regolamento per assegnazione beni confiscati alla mafie da noi proposto!

E' stato approvato all'unanimità dei presenti il regolamento comunale che norma l'assegnazione di beni immobili sequestrati e/o confiscati alle associazioni mafiose. Il regolamento è nato da una nostra mozione consigliare approvata nel novembre scorso. Il testo del regolamento è stato vagliato da una riunione dei capigruppo consigliari prima e da apposita commissione consigliare successiva.

 

A Rovato, per ora, non ci sono immobili sequestrati per mafia ma le recenti inchieste giudiziarie dimostrano che il fenomeno malavitosto, purtroppo, solca pesantemente anche il nostro territorio. E' di poche settimane fa, per esempio, la notizia di un arresto di un rovatese in una inchiesta per 'ndrangheta.

 

Ragion per cui ritengo molto importante che una comunità popolosa come la nostra si sia dotata di un tale regolamento. E siamo orgogliosi di aver raggiunto questo non scontato risultato dalla difficile posizione di minoranza consigliare.

 

Abbiamo mantenuto un impegno che ci eravamo presi durante una serata organizzata con Davide Mattiello e Gianantonio Girelli nell'Ottobre scorso, moderata da Diego Trapassi di Teletutto, nell'ambito di un percorso sulla legalità che ci vede impegnati a vario titolo da parecchio tempo. Li ringrazio perchè è anche grazie alla "spinta morale" di quella sera che abbiamo perseguito tenacemente questo obiettivo.

 

Nell'allegato trovate 

Download
Resoconto_Consiglio_Comunale_2019-05-06.
Documento Adobe Acrobat 169.9 KB
Download
Regolamento assegnazione beni confiscati
Documento Adobe Acrobat 356.1 KB

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    GianPaolo Filipponi (venerdì, 10 maggio 2019 14:27)

    Un'iniziativa lodevole, che tutti i comuni italiani dovrebbero adottare. Sono certo che queste delibere saprebbero definitivamente sconfiggere tutte le mafie. Un plauso al consiglio comunale di Rovato.

  • #2

    Angelo Bergomi (venerdì, 10 maggio 2019 14:43)

    Grazie sig. GianPaolo. Siamo lieti di aver contribuito concretamente a dare innanzitutto un segnale politico dall'interno dell'Istituzione comunale.